Comments

    Alimentari ed e-commerce: un mix vincente

    Alimentari ed e-commerce: un mix vincente

    e-commerce alimentari

    L’ecommerce cresce su tutta la linea, in ogni settore, anche quelli meno tradizionali. Fino a pochi anni fa ci si limitava a fare i propri acquisti alimentari nel negozio sotto casa e al supermercato, oggi invece il trend è cambiato e anche la spesa si fa online. Perché è più comodo, perché costa meno, si perde meno tempo e non si fa la fila, il cibo arriva fino a casa e si ha una scelta a 360 gradi sugli alimenti. Il pubblico ha esigenze sempre nuove, non si accontenta più della cucina locale e vuole avere accesso a tutte le possibilità alimentari che offre il mercato. I dati parlano chiaro: il 3% dell’ecommerce in Italia è rappresentato dall’alimentare, con un aumento del 27% rispetto al 2014 e un fatturato prossimo ai 500 milioni di euro .
    Con questi presupposti può essere interessante pensare di realizzare il proprio ecommerce di prodotti alimentari e iniziare a guadagnare tramite esso. Prima di iniziare, però. È importante conoscere i requisiti richiesti ad un ecommerce alimentare, la normativa e le cose da fare perché il proprio ecommerce possa iniziare a realizzare profitto.

    Informazioni preliminari

    Per prima cosa c’è da dire che vendere prodotti alimentari online è ancora soggetto, specie in Italia, a un po’ di diffidenze. La nostra cultura porta molti individui a fidarsi di più del prodotto da toccare. Per aggirare questo ostacolo, quando progetterai il tuo sito di ecommerce dovrai stare molto attento ad inserire le giuste descrizioni e foto dei prodotti in vendita, con i relativi ingredienti, tabelle e allergeni. Oggi la normativa europea in materia di etichette alimentari è molto specifica e riportando tali informazioni nella descrizione dei prodotti avrai buone possibilità di alimentare la fiducia dei tuoi clienti. Aggiungi dei servizi personalizzati al tuo ecommerce e offri sempre aiuto e consigli ai clienti. Crea dei carrelli personalizzati, offri la possibilità di creare la propria lista della spesa e di scegliere in sicurezza la modalità di pagamento, il luogo e l’ora della consegna.

    Cosa vendere?

    Cerca di puntare a mercati di nicchia, lì subirai molto meno la concorrenza della GDO. I prodotti che vanno più forte sono quelli tipici regionali e potresti pensare di allargare il tuo business all’estero come export. Anche la vendita online di prodotti biologici, vegetariani e vegan, o di prodotti  dietetici per intolleranze alimentari è sempre più in crescita. I consumi di questo genere di alimenti aumentano, ma in molti piccoli centri è ancora difficile reperirli e a volte quelli che si riescono a trovare presso quei pochi rivenditori selezionati hanno prezzi alle stelle. Frutta e verdura biologiche sono un altro prodotto di tendenza, ma vista la preferenza per i prodotti a km zero potresti contattare produttori locali e inserirli nella tua rete. Anche i prodotti esteri riscuotono molto successo, quindi anche agire da import potrebbe essere una valida strategia da affiancare. I prodotti preferiti dagli italiani sono quelli provenienti dall’America, dal Giappone, da Francia e Spagna. Organizza la tua rete di vendita, magari iniziando dall’Europa fino ad allargarti oltre Oceano. Vino e birra sono altri prodotti che vanno per la maggiore.

    Come differenziarsi

    La differenza da sottolineare agli occhi del pubblico fra un supermercato tradizionale e un ecommerce riguarda la praticità e l’ampia scelta che offre quest’ultimo. Sono i punti di forza di ogni negozio online. Offri la spedizione gratuita oltre una certa cifra e punta sull’assortimento dei prodotti progettando dei carrelli personalizzati e guidando i clienti all’interno del tuo shop online.

    Progetta il tuo ecommerce

    Un ecommerce alimentare, come ogni altra piattaforma di vendita online si appoggerà presso piattaforme esistenti o CMS o potrà essere progettata ex novo. L’importante è curare bene l’aspetto tecnico e non sottovalutare l’aspetto estetico. Rendi il tuo sito navigabile, usabile da parte dell’utente e gradevole alla vista. Ricorda che ciò che i tuoi clienti stanno cercando è qualcosa che finirà nel loro piatto, rendi il tuo sito appetibile e usa colori invitanti. Quando tutto è pronto, non ti resta che farti trovare dai tuoi clienti. Farsi trovare significa essere posizionato sui motori di ricerca, richiede un lavoro accurato e continuativo che non può essere trascurato o lasciato in mani poco esperte. Se vuoi che si parli del tuo sito, hai anche bisogno che la gente parli di te sui social networks, devi diventare punto di riferimento nel tuo ambito, curare la comunicazione e la relazione col cliente, magari con account e blog dedicati a questo scopo. La chiave per il successo del tuo ecommerce di alimentari la troverai solo facendoti affiancare dalle giuste figure, evitando di sprecare soldi per provare, ma al contrario investendo denaro in attività promozionali e altamente qualificate.

    Alimentari ed e-commerce: un mix vincente ultima modifica: 2015-10-20T13:46:05+00:00 da interdigitale
    div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-image: url(https://www.interdigitale.it/wp-content/uploads/2018/05/bg101.jpg);background-size: initial;background-position: top center;background-attachment: initial;background-repeat: initial;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 120px;}